CAMP. ITALIANO CAT. CADETTI E JEUNESSE
OBB. BOLOGNA – LIB. ROCCARASO – OBB 30/05-02/06 – LIB. 1-5/07/
La gara delle coppie artistico chiude la lunghissima giornata conclusiva della prima fase dei Campionati Italiani di Roccaraso e va detto che complessivamente i protagonisti più attesi avevano pattinato meglio nello short, forse per molti di loro il doppio impegno ravvicinato singolo-coppia ha lasciato il segno. Nella categoria cadetti, le prime due posizioni della classifica sono rimaste invariate, titolo a Giulia Pascolini/Luca Lucaroni, argento a Clarissa Annibaldi/Nicolò Allegrucci: le due coppie perugine non sono state brillanti come nel programma breve ma hanno confermato comunque la grande impressione destata nel corso di questo campionato. In contro tendenza rispetto alle altre coppie Rebecca Balducci/Marco Bisciari che si sono espressi al meglio delle loro possibilità ed hanno rimontato brillantemente dal sesto posto fino a raggiungere la medaglia di bronzo.

Nella categoria jeunesse, in una gara caratterizzata dai tanti errori dei protagonisti, si sono imposti i campioni europei 2008 Elena Lago/Giulio Bertondini, apparsi comunque più solidi ed esperti rispetto ai principali avversari Sara Capucci/Alessandro Amadesi che pure avevano pattinato ottimamente nello short. In terza posizione si sono confermati Chiara Trentini e Luca Capurso.
Chiuso il capitolo cadetti e jeunesse, al Palaghiaccio “Bolino” di Roccaraso da domani sono previsti alcuni giorni intensissimi di prove libere (molti atleti sono già in Abruzzo da alcuni giorni) in cui si scalderanno i motori in vista delle prossime gare. Si riprenderà giovedì 9 luglio con le danze obbligatorie e gli short programs della categoria junior.


Nell’ultima giornata dei Campionati Italiani di Roccaraso per cadetti e jeunesse, va in archivio una gara della danza che non sarà ricordata negli annali del pattinaggio nè per il numero dei partecipanti nè tantomeno per la qualità espressa. Qualche buona prestazione nel quadro di una difficoltà abbastanza manifesta di questa disciplina a presentare ogni anno alla ribalta giovani talenti. Sono state due gare dall’andamento abbastanza simile, con una coppia che ha guidato la classifica dall’inizio e alla fine si è imposta con un margine netto. Nei cadetti l’oro è andato aJessica Ponzoni/Michele Nuti, che proprio qui a Roccaraso lo scorso anno vinsero il titolo europeo di categoria; alle spalle della coppia bolognese nell’ordine Cristina Fabris/Mattia DilibertoSara Billeci/Alberto Maffei.
Tra le coppie jeunesse vittoria mai in discussione per Melissa Masina e Simone Cellarosi che hanno superato Greta Bettio/Gregorio MazziniSilvia Lambertini/Lorenzo Cazzoli. La giornata qui al Palaghiaccio Bolino proseguirà tra breve con il prgramma lungo della categoria jeunesse femminile.

C’è un Campionato assolutamente coinvolgente che si sta disputando qui a Roccaraso e purtroppo ce n’è un altro, parallelo e doloroso, di coloro i quali, per motivi diversi, avrebbero dovuto esserci e condividere con tanti amici questa esaltante esperienza sportiva e invece ne sono impossibilitati. E’ il caso di Nicole Bonvicini, lo scorso anno terza classificata in coppia con Nicola Merlani agli Europei giovanili di Roccaraso, che in questi giorni è in ospedale per un problema di salute occorsole al culmine di una stagione piena di sfortuna. Ma la determinzaione, l’entusiamo e la voglia che traspaiono dalle parole di Nicole mi sembra costituiscano il paradigma ideale dell’atleta vero, quello che nel momento di difficoltà trova sempre le risorse morali per reagire e tornare più forte di prima. E il fatto che in questo frangente difficile ci sia stato comunque il desiderio di salutare gli amici del pattinaggio è un insegnamento per chi si trascina stancamente in pista, con poca voglia e nessuna allegria. Un abbraccio a Nicole da tutto il pattinaggio italiano. Ti aspettiamo.

“Ciao a tutti, sono Nicole Bonvicini, ho 13 anni e gareggio nella categoria cadetti. Faccio sia singolo che coppia, con Nicola Merlani. Purtoppo questa stagione non è stata fortunata per noi, perchè prima mi sono rotta il gomito, poi a causa di una bronco-polmonite io e Nicola non siamo riusciti a partecipare ai campionati italiani dove avremmo avuto la possibilità di andare agli europei. Questo mi è dispiaciuto molto perchè l’anno scorso i Campionati Europei sono stati un’esperienza fantastica da tutti i punti di vista: ho conosciuto persone straordinarie, che purtroppo abitano lontane e che quindi avrei reincontrato solo ai campionati italiani ed europei, poi l’aver indossato la maglia azzurra è stata un’esperienza davvero unica e bellissima, che in pochi possono provare. Ma io non mi arrendo: ricomincerò la prossima stagione con una grinta che non ho mai avuto. Saluto tutti voi e vi do appuntamento alle prossime gare. In bocca al lupo a tutti i miei amici che hanno potuto gareggiare! Ciao a tutti. Nicole.”

Ad essere sinceri non mi aspettavo una gara del genere, soprattutto nelle coppie cadetti il livello di alcune prestazioni mi ha davvero sorpreso.Giulia Pascolini e Luca Lucaroni guidano la classifica dopo lo short, ma soprattutto hanno destato grande impressione: senza voler fare paragoni impegnativi con grandi coppie del passato, mi sembra che gli atleti perugini abbiano tutto, tecnica, presenza, personalità, qualità stilistiche, per ambire ad un futuro pieno di soddisfazioni. Sulla stessa strada anche i compagni di squadra Clarissa Annibaldi/Nicolò Allegrucci, che hanno a loro volta grandi potenzialità se si considerà l’età precocissima (Clarissa addirittura è del 1998). Seguono in terza posizione Eleonora Moro/Matteo Rizzo, coppia di ottima impostazione.
Nella categoria jeunesse, dopo lo short sembra che la lotta per il titolo sia ristretta a due coppie che hanno un comune denominatore, la grande scuola in questa specialità di Maria Rita Zenobi. Sono al comando di un soffio Sara Capucci e Alessandro Amadesi, e se si considera che si tratta di una coppia di nuova formazione vanno davvero elogiati per i progressi compiuti in questi mesi, anche rispetto al “Barbieri” sono cresciuti tantissimo. Al momento secondi, Elena Lago e Giulio Bertondini (qui a Roccaraso lo scorso anno avevano vinto il titolo europeo) che hanno comunque le qualità per ribaltare il risultato. Terza posizione per Chiara Trentini e Luca Capurso.

Al Palaghiaccio Bolino di Roccaraso ha preso il via anche la gara della danza. Nella categoria cadetti Jessica Ponzoni e Michele Nuti tornano sulla pista dove lo scorso anno si sono aggiudicati il titolo europeo di categoria disputando buone danze obbligatorie e portandosi al comando della classifica con un discreto margine. Al secondo e terzo posto rispettivamente Cristina Fabris/Mattia DilibertoSara Billeci/Alberto Maffei
Nella categoria jeunesse dominio di Melissa Masina/Simone Cellarosiche invece lo scorso anno agli Europei sempre qui a Roccaraso avevano dovuto abbandonare per infortunio. Seguono Greta Bettio/Gregorio MazziniSilvia Lambertini/Cazzoli Lornzo praticamente appaiati.

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

europei porto 07 : grandi gruppi

Su un totale di dodici gruppi partecipanti, le pupille di Ricard Planiol hanno fornito ...

matteo guarise

Campionati europei di figura Stoccolma 2015 #ECStockholm

Cari appassionati sono iniziati i campionati europei di pattinaggio sul ghiaccio a Stoccolma dove ...

Trofeo Barbieri 2009

sito ufficiale 2009 RISULTATI FINALI Sempre spettacolo al Trofeo barbieri con una delle specialità ...