skatingidea logo

Show e Precision ai mondiali 2008

SHARE

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

. 
FOTO DAL FOTOGRAFO UFFICIALE RANIERO CORBELLETTI info@ranierocorbelletti.com
SHOW _ Al Palazzetto della I-Shou University la giornata inizia con il titolo vinto da Renovatio con “Odi et Amo”.. Il gruppo allenato da Massimo Carraro, (che è anche il protagonista principale di questa storia d’amore raccontata sui pattini), ha pattinato al meglio il programma e soprattutto ha saputo trasmettere con efficacia la profondità e la contradditorietà di tutto quanto fa parte della sfera dei sentimenti.Molto buona anche la prova di Evolution con “Magma”. Il gruppo della Pol. Orgnano seguito da Sandro Guerra ha reso al meglio, eseguendo con precisione un programma di alto contenuto tecnico, ma è stato in parte danneggiato dal fatto di entrare in pista per primo. Al secondo posto gli spagnoli del Sant Celoni con “Electro Geo-Drama”, un numero che personalmente ho trovato troppo statico e dai toni eccessivamente cupi.Dopo il titolo vinto da Renovatio si è riusciti a fare il bis anche nei grandi gruppi con la vittoria di Revival e del suo splendido “Jokers”, impostosi davanti ai temuti spagnoli del CP Masnou. Il gruppo seguito da Katia Sessegolo e coreografato da Sandro Guerra, è stato protagonista di una performance assoluta, pattinando con brillantezza e precisione, comunicando allegria contagiosa. La medaglia di bronzo è andata all’altra squadra italiana New Age con Pinocchio Factory: il team diretto da Damiano De Felice ha pure qualcosa da recriminare perchè a molti la prestazione di Trissino per creatività e innovazione non è parsa inferiore a quanto espresso dalla squadra spagnola.La gara dei gruppi spettacolo si conclude con questo risultato storico per il nostro movimento di 2 ori e 2 bronzi vinti nella stessa giornata, e se si considera che dai mondiali 2003 di Buenos Aires non si vinceva il titolo (anche in quell’occasione furono i Revival, un segno del destino) si ha un’dea della portata di questa impresa.Sopra ogni cosa, ed è un valore che va ben oltre quello specifico delle medaglie, si è comunicata all’esterno l’dea di un movimento sportivo compatto e sereno, con i quattro gruppi italiani che non solo si sono incitati a vicenda, non solo hanno cantato l’inno di Mameli in un unico grande coro, ma hanno lavorato insieme, collaborato all’organizzazione della trasferta, si sono scambiati consigli incessantemente ed hanno passato idealmente il testimone ai gruppi precision che oggi a loro volta tenteranno l’impresa. In questo senso l’incontro svoltosi a Salsomaggiore durante il raduno premondiale tra i rappesentanti di tutti i gruppi e il consigliere federale Ivano Fagotto è stato molto significativo ed ha rappresentato un momento di coesione dell’ambiente che ha sortito questi effetti.
PICCOLI GRUPPI
1 Renovatio “Odi Et Amo” ITA 91.500 4.0 1 1 2 1 1

2 Sant Celoni C.P. “Electro-Geo-Drama” ESP 87.900 3.0 4 4 1 2 2
3 Evolution “Magma” ITA 86.800 2.0 2 2 4 3 3
4 Patinage Artistic Blanes “Love Me” ESP 84.500 1.0 3 3 3 4 4
5 “Broadway Night” TPE 75.000 0.0 5 5 5 5 5
GRANDI GRUPPI
1 Revival “Jokers” ITA 94.600 5.0 2 1 1 1 1

2 C.P. El Masnou “Clouds Way” ESP 93.100 4.0 1 4 3 2 2
3 New Age “Pinocchio Factory” ITA 91.600 3.0 4 2 2 4 3
4 “The Revenge of the Ants” ARG 90.400 2.0 3 3 4 3 4
5 Reus Deportiu “Fertile” ESP 84.700 1.0 5 5 5 5 5
6 “Chinese Cuisine Fantasy” TPE 78.800 0.0 6 6 6 6 6
PRECISION _ dopo la giornata storica di ieri con le due medaglie d’oro nei gruppi spettacolo, poteva essere una gara indimenticabile anche per il precision italiano e invece il traguardo più prestigioso, che fine a pochi anni fa era considerato lontano anni luce, è sfuggito quando sembrava ad un passo. Le due medaglie costituiscono comunque un grande risultato ma rimane un fondo di amarezza. La gara è stata vinta con merito, bisogna riconoscerlo, dagli argentini del gruppo Millennium, ma la vittoria sembrava alla portata del Precision Albinea con il suo “Short Track”. Purtroppo una serie di errori a catena nella parte finale della performance ha influito decisamente sul risultato del gruppo campione europeo in carica. La medaglia di bronzo è andata al Team Blu Ice di Reggio Emilia, che ha reagito al meglio al sorteggio sfavorevole (primi ad entrare in pista) con una prova di grande pulizia ed efficacia. Anche l’altro gruppo italiano, il Sincro Roller, ha pattinato in modo esemplare il proprio programma e sembrava avere le potenzialità per inserirsi nella lotta per le medaglie ma si è dovuto accontentare del quarto posto.
1 Milenium ARG 89.400 5.0 1 2 1 2 1
2 Precision Team “Short Track” ITA 86.500 4.0 4 3 2 3 2
3 Team Blu Ice “Mediterranea” ITA 86.200 3.0 3 4 4 1 3
4 Sincro Team “Made in Italy”ITA 84.300 2.0 2 5 5 4 4

5 Tradequip ARG 84.300 1.0 5 1 3 5 5
6 “Powerful Skating Team” TPE 67.700 0.0 6 6 6 6 6

Ultimi articoli

share

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on email
Share on telegram
Share on twitter