storia del pattinaggio (1)

Difficilmente l’olandese Hoans Brinker poteva immaginare, quando ideò e costruì la prima ruota metallica per pattini nell’anno 1733, che il pattinaggio arrivasse al prestigio che ha acquisito nei nostri giorni, con le sue quattro discipline (hockey su rotelle, pattinaggio artistico, pattinaggio velocità e hockey in linea) che hanno originato un “boom” non solamente nello sport ma anche nel commerciale. Queste ruote furono collocate sotto un pattino rudimentale con cerchione metallico e preparata per un industriale belga delle calzature, Joseph Lundsen. Però il progetto del pattino su messo da parteper le molte imperfezioni che presentava, finendo per essere dimenticato e come aneddoto. La storia ci racconta di altri inventori di ruote però è nel 1813 quando Jean Garcìn, costruì una ruota in legno che brevettò due anni dopo con esito notevole. Creò una scuola di pattinaggio, pero la pratica degli allievi provocò numerosi incidenti che fecero chiudere la scuola e la sua attività. Anni dopo , nel 1867, il brevetto di Jean Garcìn fu preso da alcuni industriali britannici che, dopo un perfezionamento, lo presentarono e esposero alla Fiera Mondiale di Parigi. Questo progetto fu patentato a New York da James Leonard Plinton, in accoppiamento con un meccanismo per la frenata consistente in un blocco di gomma nella parte anteriore.

fonte: Fep traduzione di Massimo Carraro

Tags:

  • Show Comments

  • flavio

    mia figlia deve fare una ricerca sul pattinaggio artistico a rotelle per gli esami di terza media, inoltre lei fa parte di una squadra di sincronizzato

Rispondi

You May Also Like

Sabato 23 febbraio Assemblea Generale FIRS

Sabato 23 febbraio, presso il Salone d’Onore del CONI al Foro Italico in Roma, ...

Le coppie artistico danno show a Mouilleron, Lucaroni-Tarlazzi da record.

SENIOR Lucaroni – Tarlazzi Rizzo – Giannini Peruch – Genchi JUNIOR La coppia Rossi-Esposito ...

Modifiche regolamenti per i campionati 2011

PATTINAGGIO SPETTACOLO ART 58 – NORME TECNICHE B) Partecipanti: Gli atleti devono appartenere a ...