Silvia Stibilj in pista per la “style dance” con Andrea Bassi a #reus2014

Silvia Stibilj è ormai una danzerina a tutti gli effetti, ormai il podio è di casa tra la solo dance e la coppia con Andrea Bassi, scopriamo insieme a lei qualche novità e notizia relative al mondo dell danza sui pattini.

Ciao Silvia può dirci di più a riguardo delle nuove specifiche della SHORT  STYLE DANCE?

Ti posso dire che la dimostrazione a Reus della short dance la faremo io e Andrea, abbiamo modificato l’od dello scorso anno ( quindi tema musiche spagnole) con gli elementi obbligatori della nuova short dance.

Per i non danzerini.. puoi dirci quali sono gli elementi obbligatori fondamentali?

C’è l’aggiunta di un giro di danza all’interno del programma… Per il resto non saprei bene quali sono gli elementi giusti obbligatori perchè da quel che ho capito cambieranno ogni anno come le danze obbligatorie.

La short dance sarà anche per la solo dance? a riguardo… come si è preparata Silvia per questo mondiale? Dopo il grande risultato a roccaraso, qual’è l’obiettivo dei prossimi giorni?

Si si, la short dance verrà proposta anche per la solo mentre per la preparazione di questo mondiale è stata parecchio tosta, tra allenamenti di singolo a Trieste e allenamenti di coppia a Bologna, è stata intensa e speriamo che possa bastare per concludere un anno iniziato molto bene. La convocazione dopo l’italiano di Roccaraso mi ha dato ancora di più la voglia di condividere con tutto il mondo del pattinaggio l’amore e i sacrifici per questo sport.

Ammirevole. Ti vedremo dimostrare anche per la solo dance?

No, per la sd credo che ci sia un atleta portoghese a fare da dimostratore.

Passione e sacrifici continui, come lo vedi il futuro della danza? Ci avvicineremo sempre di più al ghiaccio in termini di sollevamenti e passaggi di piede?

Credo che il lavoro che i tecnici della danza stanno facendo sia molto importante per la crescita di questa specialitá, portando modifiche e cambiamenti in grado di aumentare la bellezza della danza e portandola anche a un livello simile al ghiaccio.
Sicuramente anche riguardo ai sollevamenti ci saranno delle novitá e credo che sarà motivo in più per tutti tecnici e atleti mettersi in gioco per qualcosa di diverso e nuovo.

Ora sei in uno dei tuoi viaggi per allenarti? Come sarà il futuro di silvia tra università e pattinaggio? Sempre di più pattini o hai obiettivi lavorativi che ti porteranno lontano dal mondo delle rotelle?

Ora sto tornando a casa giusto per fare la valigia e poi di nuovo a Bologna per gli ultimi allenamenti con il mio partner Andrea Bassi prima della partenza di venerdì.
Diciamo che il pattinaggio è una parte fondamentale della mia vita in questo momento, tra spostamenti e allenamenti riesco anche a trovare il tempo per lo studio, ovviamente da non frequentante, presso la facoltà di scienze dell’educazione.
Nel mio futuro il pattinaggio sarà sicuramente presente anche se affiancato ad un altro lavoro.
Perchè sappiamo che di pattinaggio non si vive, anche se la passione è tantissima.

Grazie Silvia per il tuo tempo e in bocca al lupo a te e ad Andrea Bassi! 🙂

Tags:

  • Show Comments

Rispondi