Cari amici degli sport a rotelle
È arrivato il momento per gli sport a rotelle di cambiare aspetto e raggiungere una nuova qualità di identità. Ho usato il termine “identità” e non “nuova immagine” perché la pianificazione e il progetto di comunicazione attivato dalla FIRS è una più ampia e comprensiva strategia, creata con un approccio professionale verso media e pubblico.
Pensare professionalmente è la sola possibile strada che ci guiderà certamente verso il CIO sessione di Copenaghen 2009, una data dove il programma olimpico potrebbe essere rivisto e dove il destino del nostro sport potrebbe cambiare per sempre, molto dipende dai nostri comuni sforzi.
Vogliamo gli sport a rotelle nei giochi olimpici, quindi qui il progetto “Roller per olimpiadi by FIRS”, un nuovo progetto professionale, con un nuovo unico marchio e un personale più ampio nella sede centrale della FIRS a Roma con distinti ruoli e responsabilità che lavorano su differenti attività secondo le scadenze programmate.
Uomo chiave di questo progetto olimpico è il signor Luciano Barra, ex membro della commissione olimpica italiana e vice direttore generale dei olimpiadi invernali Torino 2006, un uomo il quale posso facilmente chiamare “l’uomo giusto al posto giusto”. Il signor Barra potrebbe supervisionare i contatti della FIRS con la commissione olimpica e i membri del CIO, come portavoce ufficiale per gli sport a rotelle.
Inutile dire, la nostra strada per Copenaghen 2009 potrebbe passare attraverso i canali chiave delle pubbliche relazioni, visibilità e promozione.
Vogliamo che tutte le alte cariche del COI sappiano quanto sono attraenti e preziosi i nostri sport, questo è il motivo per cui tutti i contatti con i membri del CIO potrebbero incrementarsi, specialmente attraverso la partecipazione delle delegazioni FIRS agli incontri ufficiali del CIO e gli inviti dei manager del CIO ai nostri eventi internazionali.
Eventi rollersport, ad esempio campionati mondiali potrebbero essere una garanzia di una visione professionale e perfezionata delle nostre discipline a rotelle lo stesso vale per i media e il pubblico.
Su questo propostola FIRS ha recentemente realizzato un nuovo “Vademecum di comunicazione” uno studio reale per un piano di comunicazione riferito ai campionati mondiali di sport a rotelle, per giungere a un approccio standard per la comunicazione. Tutte le persone coinvolte nell’organizzazione dell’eventi e in posizioni di leadership dovrebbero fare riferimento a queste linee guida.
La copertura TV dei nostri campionati mondiali dovrebbe essere disponibile a standard elevati, cosi come video e momenti salienti dei nostri eventi sulle TV notizie.
Il web gioca un ruolo importante per noi e non dimenticheremo questa opportunità, per esempio il sito ufficiale della FIRS potrebbe offrire la copertura screaming, eventi internazionali di sport rotellistici anche promovendo la presenza di video digitali disponibili agli utenti su specifiche zone del web (SPORTCAL, Sportbusiness, etc…)
Contatti con le reti di trasmissione televisiva saranno rafforzati specialmente durante incontri specifici (SPORTEL- IF Forums) e una speciale compagnia di pubblicità riguardante annunci pubblicitari negli aeroporti internazionali durante gli incontro COI potrebbe essere presto attivata.
L’elenco FIRS degli incontri internazionali è gia pieno. Per quanto riguarda gli incontri internazionali organizzati sotto l’egida del CIO,FIRS 2008 potrebbe prendere parte a SPORTACCORD in Atene e SPORTEL MONACO a Montecarlo con un padiglione e dimostrazioni.
Diverse dimostrazioni di sport a rotelle sono anche studiate in tutto il mondo, ovunque la nostra azione o presenza necessita di essere intensificata.
Stiamo progettando di istituire un “ROLLER DAY” dove molte iniziative e eventi internazionali possono essere effettuate in un posto giusto dove giuste persone ci possono notare.
Come potete vedere, c’e cosi tanto da fare in cosi poco tempo e nessuna possibilità di fare errori…proprio per questo motivo ho mandato questo chiaro messaggio a tutti i membri del nostro movimento a rotelle, partendo dai pattinatori alla direzione della Federazione Nazionale: dobbiamo aumentare i nostri numeri.
Questo può solo essere possibile attraverso la promozione delle nostre attività sportive e l’affiliazione di nuove federazioni nazionali.
Più potete vedere persone pattinare, maggiore sarà la nostra presenza, questo processo- visto come un fenomeno di massa- può essere la chiave di relazioni finanziarie con sponsors e, conseguentemente, il raggiungimento di un considerabile potere permettendoci di comunicare con le maggiori reti TV internazionali.
Adesso, come potete vedere, questo è più di un progetto, questo rappresenta per noi un sogno di vita che diventa realtà.
Confido nella vostra totale co-operazione, come si come il nostro sogno può diventare realtà a Copenaghen 2009 e aprirci le porte ai Giochi Olimpici 2016 .
Se possiamo sognarlo possiamo anche lavorarci su.
Sabatino Aracu
Presidente FIRS

grazie a Elisa per la traduzione

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

Grande spettacolo al festival di Ontigona

QUI TUTTE LE FOTO e INFO Sábado 30 de Abril, llegó el gran día ...

Galà AIL Pattinaggio Artistico : Bello Bello!

Arrivare in tempo per lo spettacolo era un miracolo, ma grazie all’amica Gaia siamo ...