“Milano Aprile Danza”: questo il claim della campagna di comunicazione e promozione che il Settore Spettacolo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano ha realizzato nell’ambito della nuova campagna di informazione per presentare l’offerta in città.Dopo la campagna “Milano per lo Spettacolo” dedicata alla musica, al cinema, al teatro e al teatro per i piccoli spettatori ora l’attenzione è per la danza. Il nuovo canale per informare i cittadini in merito agli spettacoli di danza, balletto, performance e teatrodanza che animano cartelloni, sale, luoghi inconsueti della città. 

Milano Aprile Danza apre così lo sguardo su un articolato palinsesto di appuntamenti dedicati all’arte coreutica: un mese di spettacoli, eventi, occasioni, creazioni offerte da teatri, rassegne, festival, 30 giorni che hanno come étoile il movimento.In cartellone 28 spettacoli che spaziano dal balletto classico a quello contemporaneo, passando dalla tradizione al presente, dal musical al teatrodanza fino all’arte performativa.Sono 27 i coreografi in campo, dei quali 10 stranieri in arrivo da Stati Uniti, Francia, Russia e Colombia, a sottolineare ancora una volta l’internazionalità di quest’arte e l’attenzione del Comune di Milano alla promozione di una danza senza confini territoriali e culturali. Le “alzate di sipario” saranno 67, ovvero le repliche complessive per 14 luoghi di spettacolo: dal Teatro alla Scala alla Palazzina Liberty, cui si aggiungono gli spazi urbani coinvolti da Danae e dalle Giornate della Danza.

Il Comune di Milano rinnova così la sua attenzione verso quest’arte anche sostenendo ben 12 festival e rassegne che nel corso dell’anno, grazie alla loro diversità e complementarietà, testimoniano le molteplici visioni e i diversi stili delle arti performative e coreutiche: Milanoltre, Uovo, Danae, Exister e la programmazione dell’Arcimboldi. Il rinnovato interesse per il mondo della danza culminerà con  “Le Giornate della Danza”, che dal 27 al 29 aprile vedranno impegnati performer e danzatori in spazi del centro della città, tram metropolitani e musei civici. Gran finale, il 29 aprile, al Teatro dell’Arcimboldi, con Jean-Claude Gallotta nello spettacolo “Des gens qui dansent”.
Per restare in tema non può mancare uno sguardo proprio al calendario Primavera 2008 al Teatro degli Arcimboldi, dove tra aprile e giugno si susseguiranno sette grandi appuntamenti con la danza:

  • il 3 e il 4  aprile – CARMEN
  • il 5 e 6 aprile – CEDAR LAKE CONTEMPORARY BALLET
  • il 12 e 13 aprile – ASPEN SANTA FE BALLET
  • il 6 e il 7 maggio – ORPHEUS
  • il 22 e il 23 maggio – KIBBUTZ CONTEMPORARY DANCE COMPANY
  • il 27 e il 28 maggio – COMPLEXIONS
  • il 10 e l’11 giugno – DIAVOLO DANCE THEATER

Si parte quindi con la prima milanese di Carmen della Companyia de Dansa Metros, spettacolo che coniuga  flamenco e modern dance, la musica di Bizet e le composizioni  di Martirio sullo sfondo di una “teatralità” che ha conquistato l’Europa. Il sipario si alzerà poi sul Cedar Lake Contemporary Ballet, straordinaria compagnia americana, nota per il tratto incantatorio, raffinato, aggressivo. Dj sulla scena insieme a Bach, Beethoven e alle note del passato e del presente della musica ebraica scandiranno il tempo delle tre intensissime coreografie di Ohad Naharin, Crystal Pite e Jo Stromgren. A seguire una novità assoluta per l’Italia, Aspen Santa Fe Ballet, originalissima compagnia di danza americana, tesa ad una ricerca sul movimento e sulle estreme possibilità espressive del corpo in un perfetto equilibrio tra potenza e grazia, tradizione e modernità. Quindi la Compagnia L’Ensemble presenterà Orpheus, la nuova creazione di Micha Van Hoecke, dedicata a Maurice Béjart. Il grande coreografo rivisita la favola che è “il canto ammaliante, la parola che affascina e persuade, la sfida al sommo tabù”. Sempre a maggio sarà in scena Ekodoom- Non è il tempo, siamo noi, in prima milanese il nuovo spettacolo di  Kibbutz Contemporary Dance Company, fra le più acclamate compagnie di danza moderna sulla scena internazionale in uno spettacolo di grande creatività e di eccezionale impatto teatrale. Ancora luci puntate sugli eccentrici danzatori di Complexions. Contemporanea, appassionata, aggressiva, ironica, ecco la danza che rappresenta la fusione di stili e linguaggi ispirati ai ritmi e alle tendenze più attuali, l’interazione e la commistione di diverse forme d’arte. A chiudere la rassegna tutti a caccia dei sogni con ilDreamcatcher di Diavolo Dance Theater, compagnia capace di combinare street dance parigina, cinema hollywoodiano ed estetica coreografica dei Filobus. Un mix di atletismo e arte funambolica, physical dance e movimenti quotidiani, virtuosismo e spettacolarità.
Per informazioni: tel. 02.641142212/214

QUI TUTTI GLI SPETTACOLI

 

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

Nazionale Aics gruppi show e precision 2010

Nei giorni 23 e 24 ottobre a Reggio Emilia si svolgerà la Rassegna Nazionale ...

Prossimi appuntamenti…

OTTOBRE 22-24 OPEN DE DANCE – HETTANGE GRANDE 24-25 2° stage specialità singolo di ...

TV: su Rai sport i mondiali di Portimao

La sintesi dei Campionati Mondiali 2010 di Portimao andrà in onda venerdì 31 dicembre ...