Mai Mollare! Tra difficoltà e ostacoli il quartetto Show Roller Team è prontissimo per #Matosinhos2016

Quest’anno è stato sicuramente il più difficile di tutta la nostra carriera, sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Abbiamo iniziato tardi, con un cambio di formazione che ci ha un po’ scombussolato: per la prima volta non riuscivamo a trovare un’idea che ci appassionasse a tal punto da farla nostra.
È stata la musica, scoperta quasi per caso, che ci ha portato a sviluppare il tema di quest’anno: una dedica a una persona speciale, in cui si intrecciano solitudine, tristezza e malinconia, ma anche gioia e serenità. Una storia in cui si potessero immedesimare tutti, ma allo stesso tempo speciale e singolare per ognuno.

Ed è stato soprattutto grazie alla nostra allenatrice Venusia Ronchi e al nostro coreografo Alessandro Spigai se siamo riuscite a portare in pista, in così poco tempo, il nostro disco di gara. L’insoddisfazione per il risultato dei regionali si è riflessa in ogni singolo allenamento in preparazione ai campionati italiani: ogni momento era buono per allenarsi. Siamo arrivate a Firenze esauste ma determinate, orgogliose del lavoro fatto e convinte di quello che potevamo ancora dare.

Nonostante l’estrazione non fosse delle migliori (6 su 23) abbiamo affrontato la gara nel migliore dei modi: godendocela. E alla fine di quei 3 maledetti minuti, in cui ti giochi un’annata, la soddisfazione più grande è stata vedere i nostri compagni di squadra urlare a squarciagola e, a bordo pista, i nostri allenatori felici e sorridenti.

Il risultato, quel Terzo Posto, che per qualcuno significa poco, per noi è stata una vittoria: per le innumerevoli sconfitte, per chi non ci ha mai creduto, per chi ha mollato.. e per chi è rimasto. Per chi ha lottato con noi, per chi ha pianto con noi, per chi non ha mai smesso di crederci. Ci siamo rese subito conto di quanto accaduto perché la nostra infaticabile coach ci ha messo immediatamente all’opera: ore di allenamenti e preparazione atletica sono all’ordine del giorno! È il nostro primo campionato europeo e stiamo facendo il possibile per renderlo indimenticabile.

Ma non saremmo mai arrivate fin qui senza l’aiuto di tante persone.. per questo vogliamo dire GRAZIE: alla nostra società, l’ASD Pattinaggio Vazzola, e al nostro mitico presidente Rudi Salvador, che ci hanno permesso di raggiugere il nostro sogno, dandoci sempre, in tutti questi anni, tutto l’appoggio di cui avevamo bisogno; ai nostri genitori e amici, che dopo anni di sconfitte hanno gioito più di noi! Al nostro coreografo Alessandro, che si è buttato a capofitto in questa avventura, ci ha fatto scoprire i nostri limiti e ha fatto di tutto per farceli abbattere.. perché ha creduto in noi. Ed infine, ma soprattutto, alla nostra allenatrice Venusia: abbiamo messo i primi pattini con te, ci hai fatto crescere e insieme a noi sei cresciuta. Questa è la dimostrazione di quello che ci hai sempre insegnato: MAI MOLLARE! E noi non molleremo.

Ci vediamo in Portogallo!! Eleonora, Ilaria, Michela, Sarah e Tania

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like