Intervista a Silvia Marangoni

Splendida intervista con foto alla campionessa dell’artistico inline su Donna Moderna! (qui tutto l’articolo)

chi è Silvia?

Silvia è una ragazza normalissima con una passione enorme…il pattinaggio. Lavoro perchè con il pattinaggio non si potrebbe vivere e faccio i salti mortali per allenarmi. Mi divido tra Oderzo, dove abito, e Trieste dove c’è il mio allenatore. Ho un sacco di amici, oserei dire fantastici, con cui faccio di tutto dalle serate in discoteca, al cinema, alle cene e alle serate passate al bar!!

il primo ricordo di te sui pattini?

Il mio primo ricordo…ce ne sarebbero tantissimi ma il primissimo è quando ho fatto il primo saggio di pattinaggio a 3 anni, con indosso il vestito del battesimo!!!

la prima e l’ultima gara vinta?
La prima gara vinta a livello nazionale è stata in coppia a Rimini nel 1996. E l’ultima il mio settimo mondiale vinto a Portimao a fine novembre 2010.

il tuo primo insegnante e l’ultimo?
La prima insegnante fu Luigina…mi ricordo che era vecchia e con i capelli grigi e che faceva tanta paura!! Gli ultimi ed attuali sono Samo Kokorovec ed Anna Cocco.

cosa pensi ti abbia dato e cosa tolto il pattinaggio?
Il pattinaggio mi ha dato tutto…ti forma il carattere, diventi responsabile, capisci che il lavoro paga sempre e quindi tu ti alleni per arrivare ad un obbiettivo, diventi un’ottimo organizzatore cerchi di incastrare tutto scuola, allenamenti, uscite con gli amici. Mi ha fatto provare l’adrenalina quella giusta, quella sana, quella che quando arrivi a vincere un mondiale non dormi. Mi ha dato mille emozioni belle e brutte che niente e nessuno potrà mai darmi. Cosa mi ha tolto?? Mah…un pò di uscite con gli amici e i dolci!!!!

si da molto spazio mediatico al pattimaggio su giaccio e poco a quello a rotelle,perchè?
Il pattinaggio a rotelle secondo me è poco seguito perchè nelle competizioni importanti partecipano poche nazioni e tra quelle poche nazioni ci sono pochi atleti bravi (noi italiani in questo sport siamo i migliori!)

  • Show Comments

Rispondi