Fabio Hollan il nuovo ct della nazionale italiana.

fabio hollan

Ore 10.00 Bologna. Si apre l’incontro “Stati Generali: Quale futuro?” circa 200 i partecipanti da tutta Italia.
La gente arriva, si saluta e si siede diligentemente nella sala.

Prende la parola il Presidente Sabatico Aracu, e per circa un’ora tiene banco spiegando per filo e per segno qual è la sua visione di futuro del pattinaggio.
Per prima cosa ringrazia tutti i partecipanti, ricorda che in fondo questa che si svolge oggi è la riunione più importante al Mondo, perché organizzata nel paese Leader al Mondo nella specialità dell’Artistico.

Legando questo discorso prende spunto per complimentarsi con Sara Locandro, seduta in prima fila, per l’ottimo lavoro svolto in 36 anni di insegnamento e per la scuola SIRI che ogni anno sforna ottimi insegnanti.

Ma ecco la notizia che tutti aspettavamo, l’investitura del nuovo CT della Nazionale.
Sabatino lo descrive come un uomo equilibrato, pacato e con ottime capacità dirigenziali, scoppia un applauso quando viene nominato Fabio Hollan.
Quando prende la parola, il nuovo CT, emozionato spiega di rendersi conto della responsabilità di guidare la squadra migliore al Mondo ma confida nell’ottimo staff di allenatori e dirigenti che lo circondano. Sul suo excursus di allenatore invece, precisa che negli ultimi anni si è dedicato molto alla specialità di Solo Dance ma che in passato ha insegnato anche singolo e che ha sempre seguito con interesse le lezioni dei colleghi durante le settimane di preparazione degli allenatori.

A questo punto Aracu snocciola qualche numero del 2014:
Società iscritte 559,
Atleti artistico 16844,
Tecnici 1830,
Giudici 267.

Su questi numeri si sono fatti mille discorsi. Primo fra tutti l’invito alle società a tesserare i bambini oltre che agli Enti di promozione sportiva anche alla FIHP, per poter avere più contributi dal CONI. In effetti la proporzione società/atleti non lascia dubbi sul fatto che le associazioni probabilmente non iscrivono tutti. Le prospettive del futuro vertono su grandi manifestazioni multidisciplinari, come i Roller Games, dove lo spettacolo sarà la priorità.

Probabilmente Skateboard e Freestyle saranno da traino anche per il pattinaggio Artistico.
Il futuro dell’Artistico sarà di eliminare la combinata tra libero e obbligatori, ma contrariamente dalle voci ricorrenti, gli obbligatori non spariranno ma comunque non saranno proposti in sede di spettacolo.

Nuove pressioni saranno fatte per incentivare il pattinaggio Artistico inline e Sara Locandro propone un Campionato Italiano per questa categoria. Il dibattito si interrompe solo per una breve pausa pranzo, molti prendono la parola e tra critiche , proposte ed elogi arriva il momento di salutarsi.

Il Presidente Sabatino Aracu congeda tutti i delegati Regionali, Provinciali, Presidenti di Società, Tecnici e atleti con un messaggio: “ Cerchiamo di migliorare il mondo dei Roller con grande entusiasmo per un grande Futuro”

IMG_7569.JPG

Scritto da Paola Perani

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

Campionato regionale gruppi show precision 2018

Elenco Campionati Regionali 2018 gruppi show precision: Campionato regionale Emilia Romagna 10 11 Febbraio – ...

I convocati ai mondiali 2013

Ecco gli atleti che parteciperanno al mondiale 2013, su designazione e sotto la responsabilità ...

Trofeo delle province venete 2013

Lo scorso weekend si è svolto a Sedico (BL) l’annuale trofeo delle province venete. ...