Da Fraschini e Morandin nella danza a Lago-Garelli nelle coppie artistico un Italia d’oro

FROM FIHP

La terza giornata di gare a Reus si è aperta con le danze originali delle coppie danza, dove l’Italia continua a marcare la sua distanza dalle altre nazioni dominando la classifica temporanea. Prime tre posizioni infatti per i bellissimi atleti azzurri: guidano la classifica Melissa Comin De Candido e Daniel Morandin, seguiti da Elena Leone e Alessandro Spigai e da Silvia Stibilj e Andrea Bassi. Le tre coppie non hanno avuto punteggi inferiori al 9.1.
I primi hanno entusiasmato il pubblico del Pabellon Olimpico di Reus, che li ha accolti con un’ovazione, con una performance che ha oscillato tra 9.5 e 9.8. La coppia Leone/Spigai non è stata da meno con un’appassionatissimo e ritmato disco che ha toccato il 9.9 nel punteggio. Terzi gli elegantissimi Stibilij e Bassi, anche loro con punteggi tra il 9.2 e il 9.7.

Si è conclusa in seguito la gara delle coppie artistico, che ha visto trionfare la nazionale sia nella prima che nella seconda posizione. Medaglia d’oro infatti per la coppia formata da Elena Lago e Marco Garelli. I due hanno conseguito con la loro esibizione valutazioni tra il 9.5 e il 9.8, con difficoltà tecniche elevate e grande spettacolarità. Gli atleti azzurri erano felicissimi dopo la gara: “per la prima volta mi sono commossa in gara” racconta Elena “avevamo moltissima tensione addosso” continua Marco “abbiamo sporcato l’esercizio in un paio di cose, ma appena abbiamo visto i punteggi siamo rimasti contentissimi”.
“Hanno fatto un bel programma” ha concluso l’allenatrice Cristina Pelli “è vero che c’è stata qualche imperfezione però sono stati grintosi, tecnici, precisi e sicuri”.

Medaglia d’argento per gli azzurri Federica Vico e Andrea Laurenzi, altrettanto entusiasti del bellissimo risultato mondiale. Anche il loro punteggio è stato molto alto, toccando valutazioni tra il 9.2 e il 9.4, nonostante la caduta nel flip di singolo di Andrea. “Abbiamo dato tutti noi stessi, per riuscire a fare la gara al meglio e ad emozionare il pubblico” dice Federica. “Mi spiace per la caduta” racconta Andrea “siamo contentissimi per noi ed anche per la vittoria di Elena e Marco, meritatissima. Dopo tanti anni di attività siamo riusciti ad arrivare sul podio ad un Mondiale e sono contentissimo di esserci arrivato con una partner come Federica”.


 

La giornata di oggi si conclude con le battaglie tra i big della solodance mondiale:
per le donne scendono in campo l’energica colombiana Osorio con un disco forte eseguito con vivacitá che le vale punteggi sopra la soglia del 9, ma non regge lo scontro con la scintillante Silvia Stibilj che con la sua samba da capogiro sfiora la vetta energizzando la platea. Regina indiscussa però ancora una volta si conferma la storica Paola Fraschini che con un flamenco d’oro e passionale conquista un 10 e vince il mondiale

Paola è campionessa del mondo solo dance per la sesta volta dopo oggi:
“Mi sono commossa dopo essere uscita e non mi era mai capitato dopo sei titoli; questo titolo, che è anche l’ultimo, è stato il più emozionante” ha dichiarato subito dopo la gara.
Per Silvia questo invece era il primo mondiale senior nella specialità solo dance, anche per lei tanta emozione e tanta gioia: “Già arrivare qui è stato un grosso traguardo, portare a termine questa gara non è stato semplice. Ed entrare in pista dopo la Campionessa del Mondo non è stato facile”.
“Meglio di così non poteva andare” commenta il tecnico Fabio Hollan “anche perché abbiamo bissato il risultato dell’anno scorso; soprattutto con una concorrenza che è salita notevolmente rispetto agli anni precedenti. Basti pensare alla colombiana, o all’argentina, che abbiamo dovuto tenere d’occhio”.
“Come nazionale non possiamo che essere felici per questo traguardo” ha concluso Sandro Guerra “perché conferma la qualità della scuola italiana in queste specialità”.


Per i gentiluomini della solodance senior maschile invece sono scesi in campo il convincente Paulo Santos con un flamenco sentito che purtroppo però viene sporcato da una brutta caduta finale ma gli permette comunque di mantenere la quarta posizione, entrano poi il grande Alessandro Spigai che con personalitá e velocità uniche esegue il programma al massimo conquistando il giudice brasiliano che lo premia con un dieci e gli vale la medaglia d’argento; il portoghese Pinto e il suo disco incredibile gli permettono di conservare un meritatissimo bronzo. E infine si laurea campione del mondo il brillante Daniel Morandin che con la sua forza e massima espressione tecnica rimane in testa e conquista il titolo!
“Mi sono allenato davvero tantissimo, ed è stato un gran lavoro di squadra” ha commentato Daniel “abbiamo inserito tanti nuovi passi da portare nei programmi, inclusi alcuni elementi molto tecnici presenti nel ghiaccio. Non era un programma convenzionale, ho voluto cambiare un po’ genere e portare un movimento contemporaneo. Sono contento che sia stato apprezzato”.
C’è un lampo di delusione invece negli occhi di Alessandro, che dopo due anni consecutivi come Campione del Mondo, conquista la medaglia d’argento. Ci racconta di essere comunque molto contento dell’intera gara: “sono riuscito a pattinare concentrato e senza alcun freno. Penso di aver dato il meglio di me. Molta fatica ma anche molta soddisfazione”.

Domani ritroveremo entrambi in pista per la gara conclusiva delle coppie danza a partire dalle 20.00, mentre le altre gare riprenderanno dalle 14.00, sempre in live streaming dalla Rollersports Web Tv.

TUTTE LE CLASSIFICHE

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

cristal skating team per la musica

Ecco il video musicale dei Sun Eats Hours realizzato in collaborazione col gruppo show ...

poland 2017

World Games 2017 – Poland

World Games 2017 – Poland – Wroclaw 20 – 30 luglio 2017 SITO UFFICIALE ...

Bora Soffio d’amore

FOTO CORTESIA X SKATINGIDEA SEMPRE DAL THE BEST RANIERO CORBELLETTI SI SEMPRE LUI!!! 🙂 ...