Campionato europeo Cerdanyola Spagna : cadetti jeunesse

SITO del campionato europeo Cerdanyola : cadetti jeunesse
Spagna dall’11 al 15 settembre

CADETTI: Alessandro Amadesi y Eleonora Ragonesi – Pierluigi Bresolin y Elena Lago – Kristijan Bozicevic y Arianna Centis altre foto e articoli sul sito della federazione spagnola

RISULTATI COMPLETI CADETTI E JEUNESSE 2007 by FIRS .pdf

Commissario Tecnico Italia MERLO: Reduci dagli europei spagnoli cadetti e jeunesse di pattinaggio artistico, abbiamo fatto il punto con il CT della nazionale italiana Antonio Merlo, visibilmente soddisfatto del comportamento e dei risultati degli azzurri nella rassegna continentale. “Si può davvero titolare Italia spettacolo. In questa occasione abbiamo dimostrato per intero la bontà della scuola azzurra, soprattutto in campo maschile abbiamo regalato prestazioni davvero pregevoli. Ragazzi come Betti e Girotto, tanto per fare due nomi ci fanno ben sperare per il futuro.”
Quali le note più confortanti di questo Europeo.
“Sono contento per il risultato collettivo della squadra ma soprattutto perchè, dopo qualche tempo, anche negli obbligatori abbiamo imposto la nostra legge, conquistando ori e argenti a ripetizione. Lo ripeto siamo sulla strada giusta.”
Livello tecnico e qualità mentali per un gruppo che è destinato a ricalcare le orme dei più affermati campioni della nazionale.
“Si è una squadra con dei valori importanti, composta da ragazzi che hanno la testa sulle spalle e le giuste motivazioni. Ora però è importante farli crescere senza fretta, senza troppe pressioni. Il loro inserimento nelle rappresentative maggiori sarà graduale, senza traumi. Ritengo che questo sia il modo migliore per capire a pieno il loro varore e per ottenere dei riusltati a lunga scadenza.”
Dai giovani ai senior. Ci si avvicina a grandi passi verso i mondiali australiani nei quali l’Italia sarà chiamata a confermare il trionfale bilancio dello scorso anno. Quali sonole prospettive?
“Lavoreremo ovviamente sul gruppo collaudato e vincente degli ultimi anni. Saranno pochissimi i cambiamenti che apporteremo nelle convocazioni. Non ci sarà D’Alisera, che ha preferito smettere l’attività agonistica, ma abbiamo tutti gli altri, a cominiciare da Roberto Riva e Tanja Romano, pronti a stupire ancora. L’Italia dell’artistico è pronta ancora una volta a salire sul tetto del mondo.”

CIPA – Office by Nicola Genchi FEDERAZ. INTERNAZ. PATTINAGGIO
Italian national team has won almost everything but Youth Men figures won by Yannick Neumann from Germany. The rest of figures competitions was won by the Italian team with always a interesting fight with as usual very good figures level of german team.

In both free ladies and men the level was outstanding!In Cadet ladies, Berlese from Italy has been performing wonderful double axel complete in rotations, triple jumps even if not complete and not technically perfect and wonderful double loop combinations. Good high levels spins with some problems on heel camel spin. Even her team mate Lambruschi skated very well, very good choreography and double loops combinations and double axel and triple not complete in rotations and sometimes landed on two feet but very good spins. Very good the Spanish team girls that positioned just behind the Italians skaters.In Cadet mens Salsone from Italy performed very good complete in rotation double axel and good spins.In Youth Ladies again Italy got the top three positions. Zago and Nemesio performed complete in rotations double Axel and triple jumps while Pasquini with no complete jumps but with amazing spins got second at the end. Even in this category Spain followed on the placements.But the real show was the Youth men competition! The three Italian skaters could have participated in Senior competition! Betti and Girotto performed all triple jumps and high level spins. Zanchetta also performed triple jumps even in combinations but not the triple loop. Good the performance of the Spanish skater Jose Luis Valero Barcelo that with very good double jumps combination, good spins and not complete in rotations double axel and triple jumps.Also dance and pairs were all won by the Italian team with a high level. As said before very important to underline good level dance couple in French and Spanish team.

la parola a Patrick Venerucci:
Di venerdì sera in Catalunya impera la fiesta, inutile opporre stoicamente resistenza.
Mio malgrado (chi mi conosce sa quanto mi costa…) sono costretto a fare baldoria con gli amici spagnoli in uno dei tanti locali delle Ramblas a Barcellona e da qui, tra tortillas e sangria,
in un ultimo sussulto di lucidità, invio il mio resoconto alla redazione di ARTISTI&CO che a sua volta lo
divulgherà in Italia.
Volevo ringraziarvi per le decine di mail che avete inviato complimentandovi per questa iniziativa:
come l’anno scorso da Murcia, pensiamo sia un delitto avere atleti così bravi,uno sport così coinvolgente da raccontare, e paradossalmente nessuna informazione che giunge alle
migliaia di appassionati in Italia. Spero tanto che il nostro modesto Diario quotidiano serva a colmare
questa lacuna, mi sembra doveroso nei confronti dei sacrifici che atleti, tecnici, genitori, società affrontano
tutti i giorni per rendere possibile la prosecuzione di questo sogno collettivo chiamato pattinaggio.
La giornata conclusiva per la categoria cadetti è stata entusiasmante, gare tirate,
ottime prestazioni; mi sono davvero divertito a bordo pista e ad essere sinceri non capita sempre.
La gara del libero cadetti femminile si è dipanata nel confronto al vertice tra le azzurre Gloria Berlese
e Silvia Lambruschi, insidiate dalle atlete spagnole quanto mai performanti davanti
ad un pubblico che le ha incitate con grande calore. Per le nostre ragazze qualche imperfezione
che non ha impedito loro di mantenere la testa della classifica. Gloria ha vinto il titolo del libero e Silvia
ha bissato l’oro degli obbligatori imponendosi anche nella combinata. Vorrei sottolineare la grande
determinazione della Lambruschi che ha stretto i denti e ha condotto al meglio la gara nonostante
fosse alle prese con un fastidioso infortunio.
Anche nei maschi cadetti tutta azzurra la corsa alle medaglie. Enrico Sansone ha vinto libero e combinata
mostrando talento e personalità in pista. Bravo anche Antonello Pesce, medaglia d’argento, che forse
ha risentito troppo dell’errore iniziale sul doppio axel nel programma finale.Comunque due campioncini con ottime potenzialità in prospettiva.
Le coppie artistico hanno fatto tris come era nei pronostici, recuperando la medaglia di bronzo che
virtualmente dopo lo short era appesa al collo della coppia francese. Comunque è un fatto di grande
rilevanza che una coppia non italiana si sia presentata in modo assolutamente dignitoso e sia
risultata competitiva. Ho seguito spesso Priscilla e Thomas durante i miei stages in Francia e colgo
l’occasione per complimentarmi con loro, il lavoro e l’impegno pagano sempre.
La classifica finale rispecchia quella del Campionato Italiano di Trieste con Ragonesi/Amadesi,
coppia solida e regolare, che hanno vinto il titolo davanti a Lago/Bresolin, protagonisti di una buona
rimonta dopo lo short. Bronzo per Centis/Bozicevic, molto migliorati rispetto alle ultime apparizioni. Ho apprezzato tanto la gara della danza, non posso dire di essere un esperto della specialità
ma dopo aver visto centinaia di competizioni in giro per il mondo penso di avere l’occhio allenato.
Sono rimasto davvero sorpreso dalla maturità delle coppie italiane, non le immaginavo a questo livello:
hanno messo in pista precisione tecnica, velocità, personalità e interpretazione ottimale dei programmi
presentati esprimendosi a livelli altissimi. Per questi ragazzi, al di là delle medaglie, una seria ipoteca
per un futuro importante.In un confronto molto serrato con i compagni di squadra Masini-Cellarosi
hanno vinto il titolo i genovesi Elisa Trentini e Simone Brian.
Nel pomeriggio al Pavello de Can Xarau si è disputata anche la gara dello short program jeunesse
femminile. Guida la classifica provvisoria Silvia Pasquini, interprete di una prova esemplare con
buone difficoltà e ottime trottole. Al secondo posto Elena Zago che ha commesso un imprecisione nella
catena di salti, sesta Silvia Nemesio protagonista di una prestazione al di sotto delle sue possibilità. In ogni caso una gara ancora aperta ad ogni soluzione, vedremo domani quale sarà l’esito finale. Qui dal mio buen retiro sulle Ramblas, dove la sangria scorre rapida e gorgogliante, lasciando in bocca sentori
di pesca e sottobosco, vedo sciamare la gioventù della lunga notte barcellonese e vorrei tuffarmi anche io
in questo fiume in piena, ma domani la giornata sarà ancora lunga e impegnativa e da bravo coach penso sia
meglio guadagnare la branda.
Non prima di avervi regalato la mia consueta perla di saggezza, so bene che senza non potreste mai
prendere sonno:
“Agua que no has de beber, déjala correr”.
Ma prima o poi viene sete. A buon intenditore….

>>Tutto bene nella prima giornata dei Campionati Europei cadetti e jeunesse andata in onda
qui al palazzetto Can Xarau di Cerdanyola.
Al di là dei risultati che cominciano a rimpinguare il medagliere azzurro, non c’erano dubbi
in proposito, abbiamo notato un miglioramento esponenziale nelle prestazioni degli azzurri
dalle prove alle gare, mentre gli atleti delle altre squadre erano ancora alle prese con problemi di ambientamento legati alla pista e alla naturale emozione di gareggiare
in un contesto così prestigioso. In ambito internazionale, la capacità di adattarsi velocemente
alle diverse situazioni che si incontrano è sicuramente un atout preziosissimo e in questo senso
i nostri giovani campioni stanno dimostrando grande maturità.
La giornata è iniziata subito bene con la doppietta italiana negli obbligatori cadetti femminili,
e la medaglia d’argento nei jeunesse maschi, gare che in passato sono state spesso dominate
dagli atleti tedeschi. In particolare mi piace sottolineare la completezza e il grande talento
di Silvia Lambruschi che è facile pronosticare come atleta dal futuro luminoso.
Molto bene anche lo short dei cadetti maschi e le gare degli obbligatori danza cadetti e
short program coppie artistico cadetti e jeunesse.
Nelle specialità di coppia la supremazia italiana come al solito è netta ma mi ha fatto molto
piacere notare come nelle coppie artistico in Francia, Spagna e Germania stiano lavorando
molto bene sulle giovani leve e non è lontano il momento in cui potrammo presentare atleti
in grado di lottare con i nostri per la vittoria. Magari si vincerà qualcosa di meno in Casa Italia
ma il movimento del pattinaggio nel suo complesso ne avrà un grande beneficio.
Colgo l’occasione per comunicare che all’interno dello Stage Internazionale del Rimini Roller
Festival ci sarà uno spazio particolare dedicato alle coppie e questa iniziativa sta avendo un riscontro molto positivo anche all’estero.

ticket : 1 entrata 20 euro – abbonamento libero accesso 60 euro

info :Pepe Núñez , Carmen Huguet , Raquel Bermúdez

División Eventos Deportivos C/. Tenerife Borges, 5 – 41002 Sevilla

Telf/Phone: 00 34 954 50 66 04

Fax: 00 34 954222479 organizzazione: www.cerdanyolach.comsevilladeportes3@viajeseci.es
atleti convocati :
Cadetti > Maschi :
Roberto Andrea obblig.
Pesce Antonello comb.
Sansone Enrico comb.
Femmine:
Berti Cristina obblig.
Lambruschi Silvia comb.
Berlese Gloria libero
Coppie danza :
Masini Melissa-Cellarosi Simone
Trentini Elisa-Brian Simone
Carrafiello Valentina-Musina Denis
Coppie artistico
Ragonesi Eleonora-Amadesi Alessandro
Lago Elena-Bresolin Pierluigi
Centis Arianna-Bozicevic Kristijan
Jeunesse > Maschi :

Merlo Davide obblig.
Zanchetta Luca comb.
Girotto Andrea libero
Betti Dario libero
Femmine :
Fornai Giulia obblig.
Nemesio Silvia comb.
Pasquini Silvia comb.
Zago Elena libero
Coppie danza :
Trecarichi Chiara-Marion Andrea
Di Dura Alessia-De Palma Giacinto
pippo M.Francesca-Jus Giulio
Coppie artistico :
Benedetti Ambra-Bartelloni-Simone
Melucci Sofia-Garelli Marco
Pasquini Claudia-Cecchetti Elia

Tags:

  • Show Comments

  • elisa

    bravissima eleeeeeeeeeeeeeee!!!!!!

Rispondi

You May Also Like

Campionati regionali Barcellona 2011

Domenica 23 gennaio 2011 si sono disputati i campionati regionali del Distretto di Barcellona a Vilanova, ...

Variazioni norme 2015 – Fihp

Pubblicate le nuove variazioni per la stagione 2015. (Comunicato) Evidenziamo a seguire le principali: ...

Continuano i mondiali Junior a Friburgo

COMPETIZIONI JUNIOR > RISULTATI OBBLIGATORI – ARTISTICO INLINE > RISULTATI JUNIOR SOLODANCE OD – ...