FOTO CORTESIA X SKATINGIDEA SEMPRE DAL THE BEST RANIERO CORBELLETTI
SI SEMPRE LUI!!! 🙂 BRAVO BRAVO!!!

Al Palazzetto dello Sport di Chiarbola -Via Visinada 1 – Trieste Autobus n. 1 -8 – 29
Venerdì: 11 aprile 2008 ore 21.00
Sabato 12 aprile
2008 ore 18.00 e ore 21.00
Domenica 13 aprile
2008 ore 18.00 e ore 21.00
Il Pattinaggio Artistico Jolly Trieste organizza uno spettacolo unico nel suo genere che, attraverso le evoluzioni di pattinatori, acrobati, ginnasti e danzatori, faccia conoscere a tutti l’anima della nostra regione attraverso l’espressione di varie culture e la scoperta di antiche tradizioni.

Bora soffio d’amore viene realizzato dopo aver rivisitato la narrativa mitologica e leggendaria di Trieste e del Carso, nella varietà dei suoi paesaggi.Il tema principale è la Bora, vento allegro, burlone , un po’ ribelle, che riesce a mutarsi in rabbia incontenibile, in silente sofferenza, in pacata rassegnazione, fino a raggiungere l’imponente maestosità.
Tra le pietre del Carso, dove turbinano venti e le nuvole, che lasciano spazio alla fantasia, spiccano gli splendidi colori del sommacco; nei boschi di querce e dicastani , si incontrano le Vile, fate che danno origine alle gocce di rugiada, ed il Piccolo Popolo dei Coboldi; il cielo e il mare di un azzurro unico si fondono sulla linea dell’ orizzonte.
Un centinaio di atleti, tra cui sette campioni del mondo, provenienti da varie parti della nostra regione, dal Veneto e dall’ Emilia Romagna, vengono riuniti e guidati nelle coreografie dal pluricampione del mondo e attuale coreografo della Nazionale di Pattinaggio Artistico Sandro Guerra, e da Mario Vitta, regista di tante manifestazioni di notevole importanza.
Il connubio di più discipline sportive, sapientemente fuse in un vorticoso veleggiare di variopinti costumi, viene messo in risalto dalle musiche arrangiate ad hoc dal poliedrico compositore Lorenzo Castellarin, link al suo sito qui a destra.


LA STORIA
Una bellissima storia, ispirata alle leggende carsiche e rivisitata da Mario Vitta
Eolo, padre dei Venti, correva per il mondo con i suoi adorati figli :
Tramontana, Libeccio, Ostro, Scirocco, Greco, Maestro, Ponente e Levante, e
per ultima ma non d’importanza la giovane e bizzosa Bora, che era la sua preferita.
Bora distratta dalle nuvole, si allontanò dal padre e dai suoi fratelli, e capitò
per caso in un verdeggiante altipiano. Corse a giocare con tutte le nuvole che si
trovavano in cielo in quel momento facendole ballare tra un soffio e l’altro e
prendendosi gioco soprattutto di una strana nuvola, il Nembo Cirro Brontolone.
Si divertiva anche a muovere i rami dei quercioli e dei castani che, al suo
passaggio, erano piuttosto intimoriti dalla sua velocità e dalla sua esuberanza.
Dopo un po’ Bora, mentre giocava e correva qua e là, rimase colpita e
affascinata da strane creature fatate, le Vile e dai Coboldi, che la condussero con
modi gentili e amichevoli alla ricerca di un riparo.
Nel frattempo, nella grotta aveva trovato ristoro, il mitico Tergesteo, appena
ritornato da un lunghissimo viaggio. Il giovane era così forte, bello, affascinante che Bora se ne innamorò perdutamente. Anche Tergesteo, colpito dal fascino di Bora, ricambiò con lo stesso impeto. I due giovani vissero felici in quella grotta sette giorni di splendido amore.
Accortosi dell’allontanamento di Bora, Eolo, disperato, decise di andare a
cercarla con l’aiuto dei suoi figli e durante la ricerca si rivolse a Mare,Terra e Cielo, ma Bora sembrava introvabile. Nembo Cirro, che conosceva il nascondiglio dei due amanti, per vendicarsi dei dispetti di Bora, spifferò tutto ad Eolo.
Senza esitazione Eolo si recò alla grotta e vide Bora abbracciata a Tergesteo,
si infuriò e si avventò contro il giovane, ferendolo. Tergesteo resistette eroicamente, ma invano; Eolo, con un potente soffio, lo scagliò in riva al mare e portò via Bora.
Mare prontamente ricoprì Tergesteo nascondendolo alla furia del Vento.
Bora riuscì a fuggire dal padre, cercò Tergesteo, ma non lo trovò e scoppiò in un pianto dirotto. Le Vile, che avevano assistito alla scena violenta, vollero far capire ad Eolo l’efferatezza del suo gesto, tramutando in pietra ogni lacrima di Bora, che pianse talmente tanto da trasformare il suolo verdeggiante dell’altipiano in un mantodi pietra, e trasformarono il sangue delle ferite di Tergesteo in sommacco.
Le Vile, infine, convinsero Eolo a lasciare Bora libera di rimanere in quei luoghi, che avevano visto nascere la sua bellissima storia d’amore e permisero a Bora di rividerlo per l’ultima volta con gli occhi del cuore e della mente, materializzandolo accanto a lei. Al culmine della commozione e della gioia, i due amanti rivissero per l’ultima volta la loro passione d’amore. Bora si ritrovò sola, ma da quel giorno, ogni anno rivisiterà quei luoghi, per lei magici, arrivando con tutta la forza prorompente per cercare il suo amore perduto. In onore di Tergesteo, le genti, che in futuro avrebbero abitato quei luoghi leggendari, fondarono TERGESTE, ora TRIESTE.
info spettacolo qui


Le Musiche di Bora Soffio d’Amore sono tratte da:
* “First Kiss, Theme, Everywere, No one like you” dalla colonna sonora del film “Powder” di Jerry Goldsmith
* dalla colonna sonora del film giapponese “La Principessa Monoake”
* dalla colonna sonora del film di cartoni giapponesi ( anime ): “Castle in the sky” di Joe Isashi
* da colonne sonore di “El Corason del Guerriero” di Raque Bonos
* “Banquine, Reveil, Reflexions Flying, In the Beginning” da “Journey of man” Ephra da “Trip hop” – “Zydeko” – Desert da”O” -“Nauba”-“Youth” dagli spettacoli del “Le Cirque du Soleil”
* “We should prise” dal musical “The Ice Princess” con musiche degli Stomp
* “Ravn” dal film “Heaven & Earth” di Kitaro
* dalla colonna Sonora del film “The Pagemaster” di James Corner
* dalla colonna sonora del film “Callas Forever” di Alessio Vlad
* “Run for the stronghold” dalla colonna Sonora del film “Thunderhearth” di James Horner
* dalla colonna sonora di “Cirque Ingenieux” di Kitaro
* dalle colonna sonora di “Le Fate” di David Arkenstone
* dalla colonna sonora di”Movement” di Vangelis
* “No more cane on the brazos” dalla colonna Sonora di Jan Jillian
Tutto l’adattamento musicale è stato fatto da Lorenzo Castellarin
Consulenza musicale di :Sandro Guerra Nathan Vitta Mario Vitta

  • Show Comments

  • Eve

    Complimenti a tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione di questo spettacolo…il risultato finale è stato meraviglioso!!
    Da spettatrice ho assistito ad uno show bellissimo ed emozionante!!Era difficile distogliere lo sguardo dalla pista..
    Bravi a tutti i pattinatori che vi hanno preso parte!

    Spero lo ripropongano, perchè merita di essere visto!!

  • erica

    Non posso che congratularmi con tutti: atleti, allenatori, il mitico coreografo, truccatori, acconciatori, sarti…il risultato è stato spettacolare. Il Jolly ha sempre proposto spettacoli ad altissimo livello, ma questo ha superato tutti di gran lunga…
    Questo spettacolo può fare il giro del mondo e ovunque lascerà emozioni forti, come le ho provate io da spettatrice…
    Complimenti, di vero cuore.
    Erica (ex pattinatrice del Jolly)

  • desi94

    ciao a tutti sono una di quelle che ha fatto lo spettacolo!
    questo è stato il mio primo grande spettacolo!
    mi ha fatto molto piacere leggere questi commenti e anche per noi che l’abbiamo fatto è stata un emozione terribile!
    l’ultimo giorno quando mario ha fatto i ringraziamento eravamo tutti con gli occhi lucidi!
    è stata un emozione che ricorderò per tutta la vita!
    all’inizio sembrava inrealizzabile ma dopo man mano che andavamo avanti era sempre più bello e vederlo tutto intero è stata un emozione pazzesca (anche se non lo abbiamo visto tutto completamente!
    è stata un emozione pattinare con patrick,matteo,sara,tanja,andrea le coppie artistico e con francesca che tra l’altro sono stati gentili simpatici e hanno sempre detto di si a tutto quello che abbiamo chiesto!
    BORA,SOFFIO D’AMORE uno spettacolo che non dimenticherò MAIIIIIIIIIIII

Rispondi

You May Also Like

Frammenti di un’incantesimo : Oderzo

Il 17 gennaio alle ore 21 e il 18 gennaio alle ore 17.00 il ...

Campionato europeo pattinaggio a rotelle – Friburgo 2016

European Artistic Roller Skating Championships Freiburg – Germany Cadet-Youth-Junior-Senior Campionato europeo pattinaggio a rotelle ...