Assoluti di ghiaccio col ritiro dell’attesa Carolina Kostner


21 Dicembre 2007
La seconda giornata dei Campionati Italiani di figura 2008 si è rivelata particolarmente intensa ed ha richiamato un pubblico numeroso e caloroso. Prime a scendere in pista sono state le atlete del sincronizzato. Nella categoria senior tredicesimo titolo consecutivo per le Hot Shivers Milano, che sulle note di musiche celtiche hanno pattinato molto bene un programma complesso ed originale nella sua coreografia, guastato solo sul finale da una caduta nell’esecuzione di una trottola bassa in coppia. Per le atlete sestesi un parziale di 97.23 ed un totale di 151.48 assolutamente inattaccabile dalle rivali trentine dell’Ice on Fire, che sulle note di varie colonne sonore tratte da film di James Bond, hanno conseguito un punteggio parziale di 79.98, per un totale di 115.29. Le Hot Shivers hanno poi fatto l’en-plein aggiudicandosi anche il titolo junior e quello allievi. Seconde in entrambe le occasioni sono state le padrone di casa delle Ladybirds, mentre terze si sono classificate le atlete dell’Ice Diamonds di Chiavenna.

Nel settore delle coppie di artistico, il programma corto ha confermato il primo posto di Laura Magitteri-Ondrej Hotarek (Sesto Ice Skate), che hanno totalizzato punti 48.97 (29.49+19.48) pattinando sulle note di Ennio Morricone “ Chi Mai”: “Abbiamo pattinato bene; ci siamo divertiti. Eravamo finalmente tranquilli, come in allenamento. Ora aspettiamo il libero di domani, in cui proveremo a portare sia il triplo salchow lanciato che il triplo toeloop in singolo” ha aggiunto un soddisfatto Ondrej Hotarek. Al secondo posto, dopo una prova sfortunata, Marika Zanforlin-Federico Degli Esposti (Olimpica Skaters Pontevecchio) con punti 30.39 (20.27+12.12, 2 punti di penalità): purtroppo Federico ha pattinato con la febbre a 38, in condizioni chiaramente menomate. La coppia è così incorsa in due cadute, nel salto triplo lanciato e nel salto in singolo: “Siamo davvero desolati per la nostra prestazione: nelle ultime settimane avevamo lavorato moltissimo e crediamo che il nostro livello di pattinaggio sia ben diverso da quello mostrato stasera. Federico stava davvero male: speriamo che con una notte di riposo le sue condizioni fisiche possano migliorare” ha spiegato la Zanforlin.
Tra gli juniores netta prima posizione per Nicole Della Monica-Yannick Kocon (Olympic Dream Zanica) con 38.63 (21.87+16.76), davanti a Carolina Gillespie-Daniel Aggiano (Sesto Ice Skate) 28.46 (16.20+13.26) e Chiara Picciolini-Cristian Rapis (Forum-Hil Valleè d’Aoste) 22.88 (11.90+10.98). “Non male la gara di oggi: abbiamo fatto un programma abbastanza pulito. Il punteggio è inferiore a quello della gara di Como, ma poco importa: le nostre sensazioni sono quelle che contano, e noi sentiamo di aver dato il meglio. Cercheremo ora di sorprendere con un libero ricco di sorprese” ha aggiunto Yannick Kocon al termine della prova.

Nel programma corto maschile Karel Zelenka (Agorà Skating Team) ha preso il comando con 67.19 (37.03+30.16), frutto in particolare della combinazione triplo flip-triplo toeloop e del triplo lutz: “Sono felicissimo: è il mio miglior short program della stagione. Un buon viatico per la conferma del mio titolo” ha spiegato sinteticamente Karel prima di essere requisito dal medico federale per le prove di controllo del livello di sforzo. Al secondo posto Samuel Contesti (Courmayeur) con 62.12 (34.96+28.16): per lui un triplo axel e la combinazione triplo lutz-triplo toeloop ma anche una malaugurata caduta nella sequenza di passi in linea retta. “Avevo cominciato bene, ma poi ho fatto un grave errore. Sono un po’ stressato e dunque le mie gambe erano un po’ dure: per questo sono caduto nei passi. Sono però contento per l’accoglienza del pubblico: per me che da due anni guardo il pattinaggio alla tv non potendo gareggiare è un bello stimolo a far meglio domani nel libero” ha spiegato poi Samuel. Terzo con 56.23 (30.24+25.99) Paolo Bacchini (Fiemme): per lui bene la combinazione triplo lutz-triplo toeloop, impreciso nell’atterraggio il triplo axel e solo doppio il flip: “Sono felicissimo: dopo due settimane di influenza non potevo fare di più. Sono arrivato qua con poco allenamento e avevo le gambe dure. In ogni modo mi sembra una bella gara e penso di far meglio domani” ha detto al termine della sua prova Paolo.

Nel programma corto donne, in assenza di Carolina Kostner, ha preso il comando Stefania Berton (Forum) con 49.00 (26.40+22.60), frutto della combinazione triplo toeloop-doppio toeloop, di un triplo loop con appoggio della mano sul ghiaccio e di un semplice axel: “E’ stata una gara dove ognuna ha fatto la sua performance: non c’era competizione fra noi, ma ognuna era in competizione con se stessa. Ognuna di noi ha fatto il massimo e più o meno siamo tutte soddisfatte. Per me è stato un duro colpo sbagliare l’axel perché non succede mai, ma probabilmente ho avuto un calo di tensione. Le sensazioni sono state positive” ha affermato poi Stefania. Valentina Marchei (Forum) si è inserita al secondo posto con 48.47 (24.27+25.20, 1 punto di penalità): per lei un ottimo triplo salchow a compensare la caduta iniziale sul triplo lutz. Francesca Rio (Forum), campionessa junior lo scorso anno si è classificata terza con 47.43 (26.37+21.06), grazie alla combinazione triplo loop-doppio teoloop e soprattutto grazie ad un bellissimo triplo flip. Raggiante Francesca al termine della sua prova: “sono contentissima. Ho appena imparato il triplo flip e ci tenevo tantissimo a farlo per la prima volta in gara qui agli italiani; mi batte forte il cuore per questo terzo posto che non mi aspettavo: sapevo di poter far bene, ma non così tanto. Ora devo ripetere il flip domenica, nel mio libero”. Molto bene anche Francesca Rodeghiero (Sesto Ice Skate), quarta con 47.32 (27.60+19.72), grazie alla combinazione triplo toeloop-doppio toeloop e al triplo salchow.

La gara di danza ha visto la sua prosecuzione con la prova della danza originale, articolata sul tema delle musiche folcloristiche. Federica Faiella-Massimo Scali (Agorà) con la loro interpretazione della Pizzica pugliese hanno entusiasmato il pubblico e convinto le giurie, che li hanno premiati con l’ottimo punteggio di 66.53, per un totale prima del libero finale di 108.41. “Siamo molto soddisfatti, soprattutto perché abbiamo confermato una volta di più di aver trovato quest’anno la giusta solidità tecnica: lo dimostra il fatto che tutti gli elementi sono stati valutati di livello quattro. Ciò, aldilà del libero di domani, è incoraggiante in chiave europea” ha affermato Massimo Scali. Anna Cappellini-Luca La Notte (Forum) hanno conservato la loro seconda posizione nonostante una malaugurata caduta di Luca nella sequenza midline, poco prima dell’esecuzione dei twizzles. Per loro vi è stato un punteggio di 56.06 per un totale di 88.79. Buona anche la prova di Alessia Aureli-Marco Garavaglia (Forum) che su musiche celtiche hanno confermato buona padronanza degli elementi tecnici richiesti, ottenendo un parziale di 50.21, per un totale complessivo di 81.54. Nella competizione junior. Isabella Pajardi e Stefano Caruso (Olympic Dream Zanica) hanno confermato il loro primato con la loro coinvolgente interpretazione delle musiche napoletane: per loro un parziale di 53.26, per un totale complessivo di 82.52. Natalya Mityushina-Matteo Zanni (Agorà) hanno invece guadagnato una posizione con la loro prova su musiche zigane russe. Per loro vi è stato un punteggio di 47.21, per un totale di 75.16; a meno di un punto di distacco, al terzo posto, si trova la coppia Lorenza Alessandrini-Simone Vaturi (Forum) che sulle note di un flamenco ha impressionato per la velocità di esecuzione e la qualità dei sollevamenti: 46.32 il loro punteggio, per un totale di 74.28.
Le gare proseguiranno domani con i programmi liberi juniores uomini, donne e coppie, e con il libero delle coppie seniores.
COMUNICATO STAMPA G.S. FIAMME AZZURRE SUL RITIRO DI CAROLINA KOSTNER
A completamento del precedente comunicato relativo al ritiro di Carolina Kostner dai Campionati Italiani, si rende nota la comunicazione ufficiale pervenuta dalle FF.AA. società d’appartenenza dell’atleta: Carolina Kostner non potrà partecipare ai Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio in corso di svolgimento all’Agorà di Milano. La campionessa delle Fiamme Azzurre, reduce dalle finali del Grand Prix ISU di Torino, è stata colpita da una forma influenzale che le ha impedito di allenarsi ed è attualmente in cura per rimettersi quanto prima in condizione di affrontare i prossimi impegni della sua stagione agonistica. D’intesa con i responsabili del Gruppo Sportivo della Polizia penitenziaria, l’atleta ha dovuto quindi rinunciare alla rassegna tricolore, esprimendo nel contempo tutto il suo rammarico per la mancata partecipazione: “Sono dispiaciuta nei riguardi della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e soprattutto nei confronti di tutti gli appassionati che mi attendevano sulla pista di Milano: i Campionati Assoluti sono un evento al quale ho sempre tenuto moltissimo, come attesta la mia costante presenza in gara nelle edizioni degli ultimi anni”.
Ufficio Stampa G.S. Fiamme Azzurre

RITIRO DI CAROLINA KOSTNER
La società sportiva FF.AA. ha ufficialmente comunicato al Comitato Organizzatore dei Campionati Italiani di figura 2008 il ritiro della loro atleta Carolina Kostner dalla competizione. La Kostner, campionessa europea in carica e tre volte campionessa italiana, è stata costretta alla defezione a causa di una forma influenzale che l’ha colpita nell’imminenza della competizione. È inutile dire che si tratta di una dolorosa rinuncia anche perché l’atleta era reduce dal brillante terzo posto nella finale del Grand Prix di Torino ed era attesa a Milano da numerosissimi appassionati giunti un po’ ovunque da varie zone d’Italia.

20 dicembre 2007
L’87° edizione dei campionati italiani di pattinaggio di figura si è aperta con il programma corto del sincronizzato senior e junior. Nella categoria maggiore bella prova d’efficienza delle pluricampionesse italiane dell’Hot Shivers di Milano. Le allieve di Andrea Gilardi, sulle note dell’Adagio di Albinoni in versione moderna, hanno ottenuto un punteggio di 54.25 (33.75+20.50) particolarmente incoraggiante, visto anche che la loro era la prima uscita stagionale; in particolare da segnalare la positiva esecuzione del blocco, delle ruote e della sequenza di passi, elementi classificati tutti di livello tre. Al secondo posto si sono dunque collocate le atlete dell’Ice on Fire di Trento con punti 35.31 (19.46+15.85). Le allieve di Gabriele Minchio, a differenza delle rivali, hanno eseguito la sequenza di passi e il blocco di livello due. Tra le juniores conferma del team Hot Shivers, primo con punti 44.46 (28.06+16.40), che ha preceduto le padrone di casa dell’Agora Skating Team, le Ladybirds, con punti 34.04 (20.74+14.30, 1 punto di deduzione), penalizzate per violazione del tempo limite. Terze le ragazze dell’Ice Diamonds di Chiavenna con punti 22.64 (13.64+10.00, 1 punto di deduzione), incorse in una malaugurata caduta. L’attesissima prova della danza si è aperta con la disputa dei balli obbligatori, la Yankee Polka per i seniores e il Valzer Viennese per gli juniores.
Tra i seniores, ottima la prova dei campioni uscenti Federica Faiella-Massimo Scali (Agorà Skating Team), che hanno totalizzato un punteggio di 41.88 (21.43+20.45). “Siamo molto contenti: era l’unico ballo che quest’anno non avevamo ancora eseguito in gara e da qui agli Europei lo studieremo attentamente. Possiamo essere soddisfatti e anche Pasquale Camerlengo, il nostro tecnico, si è detto contento della nostra prova. È stato dunque un inizio positivo” ha detto al termine della gara Federica Faiella. Al secondo posto si sono collocati Anna Cappellini-Luca La Notte (Forum) con punti 32.73 (16.03+16.70). “Siamo pienamente soddisfatti della nostra prova; abbiamo pattinato veramente alla grande: una polka fluida, elegante, composta. Per noi era la seconda yankee polka della stagione dopo quella di Skate Canada e trovo che rispetto a quella canadese la prova odierna sia stata nettamente migliore”, ha detto Luca La Notte. Al terzo posto si è posizionata una coppia di nuova formazione, quella di Alessia Aureli-Marco Garavaglia (Forum) con punti 31.33 (15.80+15.53). “Siamo contenti, abbiamo pattinato al meglio e non abbiamo davvero nulla da rimproverarci. Adesso guardiamo con fiducia alla prova di domani: abbiamo migliorato il nostro programma dopo la prova di Como e siamo curiosi di vedere che diranno i giudici” ha affermato al termine della prova una raggiante Alessia Aureli.

Tra gli juniores ha preso il comando la coppia favorita della vigilia, quella di Isabella Pajardi-Stefano Caruso (Olympic Dream Zanica), reduce dal settimo posto nella finale del Grand Prix junior di Danzica. Gli allievi di Walter Rizzo e Brunhilde Bianchi hanno ottenuto il punteggio di 29.36 (15.57+13.79). “Abbiamo cominciato a preparare questo ballo da poco e dunque siamo soddisfatti: peccato solo per il mio errore nella prima sequenza, che ci ha un po’ penalizzati. Importante era prendere il comando e dunque siamo contenti” ha commentato Stefano Caruso. Secondi classificati sono stati Lorenza Alessandrini-Simone Vaturi (Forum), coppia di nuova formazione, ma già ben affiatata, con punti 27.96 (15.33+12.63). “ Siamo contenti, anche perché questo è uno dei balli che preferiamo: io non ero del tutto convinto della mia prova, ma Roberto Pelizzola mi ha rassicurato che l’esecuzione era pulita e che abbiamo fatto quello che da noi effettivamente ci si attendeva” ha affermato al termine della sua prova Simone Vaturi. Terzi, ma staccati di un solo centesimo di punto da Alessandrini-Vaturi, sono stati gli attesi Natalya Mityushina-Matteo Zanni (Agorà Skating Team), una coppia formatasi di recente ma con grandi ambizioni per il futuro: per loro 27.95 (14.77+13.18). “Abbiamo pattinato bene: non potevamo davvero pretendere di più, poiché è da poco che pattiniamo insieme” ha detto un soddisfatto Matteo Zanni; “sono felice: mi piace tutto di questa gara, il pubblico, il ghiaccio: in fondo è la mia prima gara di danza. Aspetto ora con fiducia la danza originale” ha aggiunto poi la Mityushina. Al quarto posto Federica Testa-Andrea Malnati (Forum) con punti 20.67 (11.04+9.63), che hanno preceduto Carola Picotto-Federico Leschiutta (Forum) con punti 18.62 (10.46+8.16).
Nel programma corto juniores maschile, bella prestazione di Saverio Giacomelli (Patt. Artistici Trento), che ha preso il comando con 40.41 (21.67+19.74); secondo, ma staccato di oltre cinque punti, Maurizio Zandron (Ice Skating Bolzano) con 34.76 (18.26+16.50); terzo il valdostano Gabriele Maraviglia (HIL Valleè d’Aoste) con 29.06 (13.80+15.26).
La lunga maratona del programma corto donne junior ha premiato Alice Garlisi (Forum), che nonostante qualche imprecisione ha ottenuto 37.31, tenendo a distanza la sorprendente Mariella Schwederski (Olympic Dream Zanica), ferma a 36.60, e Sofia Curci (Sesto Ice Skate) con 34.74.

Filippo Ferrari

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

Corsi Siri per stagione 2013- 2014

La Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio comunica le date dei corsi allenatori SIRi – ...

Trofeo delle regioni 2010 Pieris

L’ A.S.D. Pattinaggio Artistico Pieris è immersa completamente negli ultimi preparativi per accogliere il ...

Senior a Brasilia: subito oro per Poli negli obbligatori.

Abbiamo pubblicato ieri il medagliere “al giro di boa” dopo la settimana junior e ...