Artistico inline e obbligatori junior a Friburgo

RISULTATI SHORT INLINE

RISULTATI LIBERO INLINE

RISULTATI OBBLIGATORI FEMMINE JUNIOR

RISULTATI OBBLIGATORI MASCHI JUNIOR

Una sfortunata conclusione sul filo del rasoio nel confronto diretto con il tedescoYannick Neumann ha impedito al nostro Simone Porzi di vincere il titolo degli obbligatori juniores maschile. La gara è stata bella e vibrante e si è decisa solo nelle ultime battute. Per Simone, all’esordio mondiale, è comunque un risultato di prestigio a conclusione di una stagione di grandi soddisfazioni. Esordio con il botto anche per Tiziano Paroldo, medaglia d bronzo al termine di una prova molto autorevole.


E’ sicuramente la regina del pattinaggio inline con i suoi sei titoli mondiali vinti (2002, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009) ed anche questa sera nel programma lungo finale ha pattinato con grande padronanza tecnica e incisività stilistica:Silvia Marangoni ha ribadito la sua leadership superando in classifica l’americana Donovan e la taiwanese Lin-Hsin che pure si sono presentate a questa rassegna iridata molto agguerrite.

In campo maschile anche Marco Viotto è stato interprete di una buona prestazione, recuperando una posizione rispetto allo short: probabilmente l’influenza di questi giorni gli ha tolto la brillantezza necessaria per aspirare a qualcosa di più.

Non poteva iniziare nel modo migliore l´avventura iridata della Nazionale italiana a Friburgo. Negli obbligatori junior femminili, gara tradizionalmente ostica, ancor di piu´ tenendo in considerazione il fatto che siamo in Germania, la nostra Giulia Fornai e´ stata protagonista di una gara perfetta per le capacita´ tecniche dimostrate sulla pista della Shauenberghalle e per la tenuta psicologica. Dopo uno straordinario primo esercizio con cui ha scavato un solco netto rispetto alle altre atlete, ha saputo controllare la rimonta delle avversarie che soprattutto con la boccola si sono fatte insidiose. L´ultimo esercizio e´stato portato a conclusione da Giulia con grande lucidita´ nonostante la consapevolezza della posta in palio. Alla giustificata soddisfazione dell´atleta toscana, corrisponde l´ottimismo per il sesto posto di Silvia Nemesio, che non e´ una specialista ma ha saputo rendere al meglio e guadagnarsi prospettive molto tranquillizzanti in vista della combinata.
In questo momento sono in svolgimento le prove del libero junior maschile, a seguire la finale dell´inline.

Nella prima giornata di bel tempo qui a Friburgo ha inizio ufficialmente la 54ma edizione dei Campionati Mondiali e la notizia, positiva senza dubbio, è che la Nazionale argentina sarà presente: gli atleti sono giunti all’ultimissimo istante ma l’importante è che il pattinaggio mondiale non debba rinunciare alla presenza di un paese importante per la nostra disciplina. Alla Schauenberghalle il programma di prove è filato via senza particolari sussulti fino alla prima competizione vera e propria, lo short del pattinaggio inline che si è disputato in serata. Sono scese in pista per prime le ragazze e la nostra Silvia Marangoniha mostrato subito il piglio della campionessa mondiale in carica: in forma smagliante, con la solita carica positiva, ha pattinato lo short in modo esemplare, con una buona combinazione doppio flip-doppio ritt-doppio ritt e ottime trottole sul tacco che nell’inline rappresentano sempre un ostacolo notevole. Silvia guida la classifica provvisoria con un buon margine sulle americane Motley e Donovan, quarta la taiwanese Chia-Ling Hsin che ha destato buona impressione e che forse meritava qualcosa in più.
Meno positiva la prova di Marco Viotto tra i maschi. Parzialmente debilitato dall’influenza di questi giorni, l’atleta di Oderzo è stato impreciso nell’esecuzione di alcune difficoltà, soprattutto la catena, ed occupa attualmente la quinta posizione in una classifica che vede al comando due atleti brasiliani. Per Marco comunque nulla è precluso, un buon programma lungo potrebbe lanciarlo senza problemi verso la zona medaglie.
Domani ancora una giornata con poche gare in programma: nella mattinata alle 10.15 esordio con gli obbligatori per la categoria femminile, Giulia Fornai eSilvia Nemesio le nostre portacolori, mentre in serata con il programma lungo dell’inline si assegneranno le prime medaglie.

Tags:

  • Show Comments

Rispondi

You May Also Like

Spettacolare. Questo è l’aggettivo per Andrea Aracu

Speciale intervista pre-mondiale al campione di interpretazione. Andrea Aracu da sempre nel mondo delle ...

Classifiche gruppi show Spagna 2011

ALCOY 2011 EVENTO classifiche grandi gruppi classifiche piccoli gruppi video campione grandi CP OLOT ...